//La difficile arte delle potature

La difficile arte delle potature

Nell’ ampio panorama del giardinaggio un ruolo particolarmente delicato lo riveste la potatura degli alberi: si tratta di un’operazione delicata che se non effettuata correttamente può danneggiare irrimediabilmente le piante.

Quando potare?

Indicativamente il periodo migliore è quello del riposo vegetativo, ovvero l’inverno: ma in alcuni casi è possibile procedere anche in altri periodi dell’anno, ad esempio sulla pianta di limone è consigliabile intervenire da luglio a fine settembre. Che sia inverno o primavera è importante agire quando le piante hanno perso tutto il fogliame, in modo da individuare con facilità i rami più deboli e i punti corretti dove tagliare. L’obiettivo? Far ricrescere la pianta più forte!

Le varie tecniche della potatura

Per svolgere il lavoro esistono diverse tecniche che si distinguono per invasività e per efficacia a seconda della pianta su cui si interviene. Per gli alberi da frutto, ad esempio, è congegnale la potatura naturale, la più rapida da eseguire, che prevede il taglio netto dei rami secchi e consente di ottenere un miglioramento estetico.

Se l’obiettivo, invece, è incentivare la ricrescita delle foglie vi suggeriamo la spuntatura che consiste nel rimuovere solo la parte apicale della branca. Se volete aumentare il numero di gemme la speronatura è quella che fa per voi!

La capitozzatura

Un capitolo a parte lo merita questa tecnica. Essendo la più invasiva, dato che prevede la rimozione di tutte le branche, non può essere effettuata senza previa autorizzazione comunale nemmeno nelle aree verdi private. Il motivo: il timore che alberi alti con una folta chioma possano cadere improvvisamente a causa delle intemperie mettendo a rischio l’incolumità delle persone. Questa tecnica, infatti, rende li alberi più deboli: dalle gemme rimaste nascono ramificazioni più deboli che hanno a tendenza a spezzarsi con maggiore facilità.

Quali attrezzi utilizzare?

La scelta dell’utensile varia a seconda del tipo di lavorazione che si vuole eseguire. Per potature di precisione, specie su branche di piccole dimensioni, si utilizzano cesoie ben affilate effettuando il taglio non con la punta bensì con la parte centrale. Si possono utilizzare le forbici ad asta lunga che consentono di effettuare la potatura restando con i piedi per terra; dotate di manici telescopici, quando si tagliano piante non troppo alte, consentono di arrivare fino ai rami più alti della chioma. Ci sono poi i seghetti, di varie dimensioni, che consentono di recidere con la dovuta precisione anche i rami più grossi.

Potature a Parma

Per le potature a Parma e provincia c’è Verde Cabiria. Eseguiamo anche potature di siepi e alberi, anche ad alta quota, fino a 30 metri d’altezza. Contattaci allo 0521282278 o mandaci una mail a info@cabiria.net.

2019-10-15T09:50:01+02:00Ottobre 15th, 2019|Blog|